A Padova nasce il primo centro europeo per il contrasto al bullismo e cyberbullismo e violenza di genere. Sabato 6 marzo dalle ore 9.30 alle ore 12.30 alla Sala Anziani di palazzo Moroni a Padova, avrà luogo in modalità mista (da remoto e in presenza) una convention, trasmessa in diretta tramite Facebook, in cui professionisti ed esperti dei fenomeni più sopra citati si alterneranno in un confronto volto a mettere in evidenza, non solo le cause e le conseguenze, ma anche tutti gli strumenti posti in essere per poter contrastare detti fenomeni. Diffondere una buona conoscenza e rendere edotti gli adulti e la comunità educante tutta su quanto sia importante accompagnare le future Identità a valutare con coscienza che gli effetti degli agiti una grave ricaduta invalidando le vite degli altri, fino a conseguenze dall’esito funesto, rientra nella vision della Fondazione Libra che si propone, con la nascita di un centro Europeo per il contrasto al bullismo, cyberbullismo e violenza di genere, di fornire un luogo in cui chiunque ne dovesse ravvisare la necessità, possa trovare un valido sostegno, accoglienza ed ascolto. Obiettivo dell’incontro, organizzato da Frena il Bullo e Miky Boys – associazione contro il bullismo, in collaborazione con il SIAP (Sindacato Appartenenti della Polizia di Stato), Fondazione Libra, Fondazione Assosafe, Punto di Vista, ADLI (Associazione dei Datori di Lavoro Italiani), Pianeta Sicurezza, La Gazzetta dello Studente e Passaggi a NordEst, con il patrocinio del Senato della Repubblica, La Camera dei Deputati, la Regione Veneto, il Comune di Noale, non è disquisire sulla inaudita violenza causata dal bullismo o sulle pericolose illusioni o false ideologie dei tanti gruppi d’opinione che popolano l’inesistente terra promessa garantendoci una cura miracolosa, ma quello di riuscire a scrollarsi di dosso la percezione collettiva e diffusa di disagio profondo e di sfiducia che inevitabilmente sfocia in un clima di rassegnazione e di arroganza. Un’occasione per riflettere, dunque, in maniera critica ed autocritica, sulla drammaticità della situazione che i nostri figli si trovano a vivere e che, come adulti, abbiamo il dovere di risanare, per garantire loro lo sviluppo di uno statuto identitario. “Rinegoziare la complessa situazione che stiamo vivendo – dice la dottoressa Giuseppina Filieri, presidente della Fondazione Libra – offrendo quel luogo di conversazione e confronto in cui far confluire problemi e risorse, è l’obiettivo che ci poniamo per far attecchire i semi nel terreno dell’educare. Per questa ragione abbiamo deciso di far nascere proprio qui nella nostra città in via Marin 6 a Padova il primo Centro Europeo per il contrasto al bullismo, cyberbullismo e violenza di genere, in cui chiunque, potrà trovare l’appoggio e la consulenza di professionisti. Alla convention, cui seguirà l’inaugurazione del Centro Europeo, interverranno: ISABELLA FUSIELLO – questora di Padova, MANUELA LANZARIN – Assessora alla sanita e alle politiche sociali della regione Veneto, FRANCESCA BENCIOLINI – assessora pari opportunità del comune di Padova, NICOLETTA BERTOLIN – delegata alle politiche famigliari e tutela dei minori del comune di Noale, FRANCESCA BONAZZA – dirigente scolastica istituto Betty Pierazzo di Noale, MARIA CATRAMBONE RASO – presidente associazione Miky Boys, consigliera della Fondazione Libra e membro del cts di Frena il Bullo, TULLIO SEGATO – criminologo, presidente associazione Pianeta Sicurezza, membro cts Frena il Bullo, CARLO CORRA’ – criminologo, ex ispettore della polizia di stato, membro cts frena il bullo, STEFANO TIGANI, avvocato penalista esperto in diritto minorile, membro cts frena il bullo, ANTONIO MARIA LA SCALA – avvocato penalista esperto in violenza di genere, presidente nazionale associazione Gens Nova OdV e membro cts frena il bullo, SUOR ANNA MONIA ALFIERI – esperta di politiche scolastiche e membro cts frena il bullo, ADRIANA BATTAGLIA – consigliera del MIUR, delegata CEE in materia bullismo e cyberbullismo, membro cts frena il bullo, ALBERTO FAGGIONATO – responsabile informatico e membro cts frena il bullo, FRANCESCO RAO – sociologo, direttore editoriale de “LA GAZZETTA DELLO STUDENTE”, membro cts frena il bullo, LUCIANO GAROFANO – generale dei carabinieri, ex comandante dei R.I.S. DI Parma, membro del cts di frena il bullo, GIUSEPPINA FILIERI – psicologa e psicoterapeuta, Presidente Fondazione Libra e presidente cts frena il bullo.
Parteciperanno anche MICHELE ROSIELLO – attore, gia’ supporter di Frena il Bullo e Miky Boys; EDOARDO SYLOS LABINI – attore, regista e presidente dell’associazione CulturaIdentità; LUCA ROSSETTINI – calciatore difensore Padova Calcio; CESKO – front man degli APRES LA CLASSE.